links gastro
 

28/29 settembre 2019 -
16 Mostra Micologica di Santarcangelo di Romagna
    

s1
Piazza Ganganelli di notte

Fiore all'occhiello del Gruppo Micologico Santarcangiolese è la Mostra Micologica che con il 2019 ha raggiunto la 16ª edizione.
Quest’anno la Mostra è stata provvisoriamente allestita presso la Biblioteca Comunale “Corridoio Baldini”; anche quest’anno, dal 28 al 29 Settembre, la mostra è stata abbinata alla celeberrima festa di San Michele, con conseguente grande afflusso di pubblico…

s2
La locandina

 Come lo scorso anno, le pareti interne del “Corridoio” sono state rivestite con enormi e bellissimi foto-poster rappresentanti quattro dei più rappresentativi habitat del vicino Appennino romagnolo-marchigiano: l’Abetaia (Abies alba), la Faggeta (Fagus sylvatica), il Castagneto (Castanea sativa), il Querco-carpineto (varie Quercus sp. e Ostrya carpinifolia) con noccioli (Corylus avellanea) e altre essenze e, infine, la cerreta (Quercus cerris). Sotto ai posters i tavoli, stati ricoperti da un telo simulante erba vera. Sopra i funghi in cestini di vimini che, sistemati in pose didattiche, sono stati suddivisi come gli scorsi anni, in ordine sistematico.
 Le coreografie naturali sono da sempre curate - con tanta passione e amore - dalla onnipresente e onnifacente Maria Teresa Cicolani, Vicepresidente del Gruppo.

s3

s4

s5
Alcuni scorci della XVI Mostra Micologica di Santarcangelo di Romagna appena allestita.

All’inaugurazione della Mostra come nel pomeriggio della domenica, il Gruppo Micologico offre a tutti i visitatori un “rinfresco” con le più prelibate specialità locali, sia dolci che salate.
 
Roberto Galli, Presidente e rappresentante del Gruppo Micologico Milanese, ha la responsabilità scientifica micologica; da 16 anni, quindi da sempre, cura la determinazione e la revisione tecnica delle specie fungine, sia portate dai Soci prima della Mostra che dai raccoglitori appassionati durante la Mostra stessa... Se gli anni passati Roberto Galli è stato spesso affiancato da altri esperti del Grup­po Micologico Milanese, quest’anno è rimasto da solo, ma si può quindi comunque affermare che si è ulteriormente consolidata la collaborazione tecnica tra il Gruppo Micologico Santarcangiolese e il Gruppo Micologico Milanese che comunque esisteva già grazie alla presenza del Prof. Galli.
 Da anni la Mostra è visitata da un vastissimo pubblico, prova evidente di un grande e meritato successo.

s6

s7
Altri scorci della XVI Mostra Micologica di Santarcangelo di Romagna.

L’annata non è stata favorevole alla crescita fungina - colpa il grande caldo estivo e l’eccessiva siccità - ma tuttavia è stato possibile esporre ben 165  specie (63 Generi) provenienti sia dall’Emilia-Romagna che da altre regioni limitrofe:

Albatrellus cristatus; Agaricus campestris; Agrocybe aegerita; Amanita caesarea, citrina, echinocephala, franchetii, mu­sca­ria, ovoidea, pantherina, rubescens, spadicea, spissa, umbrinolutea; Armillaria ostoyae; Boletus aereus, calopus, depilatus, edulis, erythropus, queletii, radicans, rhodoxanthus, satanas, spretus; Calocera viscosa; Calvatia utriformis; Chalciporus piperatus; Cantharellus amethysteus, cibarius, friesii, pallens; Clavariadelphus pistillaris; Clitocybe mediterranea, nebularis, odora, phaeophtalma, phyllophila; Clitopilus prunulus; Collybia confluens, dryophila, fusipes, peronata; Coprinus comatus; Cor­tinarius balteatocumatilis, caerulescens, nemorensis, purpurascens, splendens, torvus, trivialis; Craterellus cornucopioides; Entoloma rhodopolium; Fistulina hepa­tica; Ganoderma australe, lucidum; Grifola frondosa; Fomitopsis pinicola; Hapalopilus rutilans; Hebeloma crustuliniforme, radicosum, sinapizans; Hericium coralloides; Hydnellum concrescens; Hydnum rufescens; Hygrocybe conica; Hygrophoropsis aurantiaca; Hygro­phorus cossus, penarius; Hypholoma fasciculare, sublateritium; Inocybe jurana; Laccaria amethystina; Lactarius acerrimus, blen­nius, controversus, chrysorrheus, pallidus, rubrocinctus, salmonicolor, subdulcis, vellereus; Leccinum crocipodium, quercinum; Lenzites tricolor; Lepiota ignivolvata; Lepista inversa; Leucocortinarius bulbiger; Leucoagaricus leucothites; Leucopaxillus candidus, tricolor; Lycoperdon echinatum, molle, perlatum, piriforme; Lyophyllum infumatum, loricatum; Macrolepiota excoriata, procera, rhacodes; Marasmius alliaceus, wynneae; Megacollybia plathyphylla; Malanoleuca graminicola; Mycena haematopus, pelianthina, pura, rosea; Omphalotus olearius; Oude­man­siella longipes, mucida, radi­cata; Paxillus involutus; Phaeolus schweinitzii; Pholiota gummosa; Pluteus cervinus; Polyporus varius; Porphy­rellus porphyrosporus; Ram­a­ria botrytis, formosa, fumigata, ignicolor, pallida; Russula albonigra, amara, amoenicolor, aurora, azurea, chloroides, curtipes, cyanoxantha, decipiens, densifolia, foetens, heterophylla, integra, lepida, luteotacta, maculata, nigricans, nobilis, olivacea, turci, vesca, vinososbrunnea, virescens, viscida, xerampelina; Sarcodon scabrosum; Scleroderma verrucosum; Tricholoma acerbum, album, columbetta, filamentosum, sapona­ceum, sejunctum, squarrulosum, subsejunctum, sulphureum, ustale; Tricholomopsis rutilans; Tubifera ferruginosa; Xerocomus leonis, pruinatus, subtomentosus.

Tra le specie più interessanti, per il territorio, segnalo: Amanita spadicea, Boletus depilatus, Boletus spretus, Hericium coralloides, Inocybe jurana, Leccinum crocipodium, Leucopaxillus tricolor, Porphyrellus porphyrosporus, Ramaria ignicolor, Russula viscida, Xerocomus leonis.

Con l'occasione il Prof. Roberto Galli ringrazia di cuore il Gruppo Micologico Santarcangiolese, non solo per tanti anni di collaborazione, ma anche per la grande amicizia e fiducia dimostrata.

Info: Gruppo Micologico Santarcangiolese - Via Provinciale Uso, 5131 47038 Santarcangelo di Romagna (RN). Maria Teresa Cicolani - cellulare: 339-6079481 e-mail: larilani.m@libero.it

Roberto Galli


torna su