links gastro
 

4/7 giugno 2015 -
Week-end micologico a Varena Val di Fiemme

var01
La prima specie reperita, alle Bancoline di Varena: Helvella costifera

Come da tradizione, anche quest’anno è stato realizzato a Varena (TN) - Val di Fiemme - dal 4 al 7 Giugno 2015, il consueto week-end micologico/naturalistico primaverile del Gruppo Micologico Milanese. Notoriamente frequentato da numerosi Soci, quest’anno non eravamo in molti… Dopo alcune defezioni solo 12 persone! Ma, come si dice, poca brigata… vita beata!… e tutti desiderosi di trascorrere qualche giorno nel verde, di cambiare aria, di stare al fresco, fuggire dalla calura cittadina, ma anche per accrescere le proprie conoscenze micologiche e naturalistiche. Il Presidente del GMM, Dott. Roberto Galli ha guidato, come sempre, il settore micologico. Costui comunque, dopo ogni escursione, la sera, presso la pensione Serenetta di Varena, teneva o, se volete, ‘costringeva’ gli stanchi partecipanti a lezioni di determinazione macroscopica, morfo­cromatica e organolettica sui funghi raccolti.

var02
Gyromitra esculenta, alla Chiusa di Varena

var03
Neolentinus lepideus, fotografato in una fioriera di legno di larice alle Bancoline

var04
Dal Passo di Lavazè verso il Passo Occlini: il Corno Nero a sinistra, il Corno Bianco a destra

var04a
Parte del Gruppo verso la Malga Ora... (foto Maurizio Civardi)

Il tempo è stato piuttosto bello, specialmente il mattino, e anche particolarmente caldo… qualche breve acquazzone pomeridiano non ci ha comunque mai impedito di portare a termine le escursioni programmate… Il Gruppo ha visitato, tra prati e boschi, i più interessanti luoghi del circondario di Varena: - Passo di Lavazè e la Malga Ora, a quota 1800 m dove, nonostante il caldo-umido presente anche in quota, fruttificavano ancora parecchie Gyromitra esculenta, la Morchella elata e qualche Morchella conica var. deliciosa; - le Bancoline di Varena, dove, insieme all’Amanita submembranacea è stato trovato anche un Boletus pinophilus ma, ahimé, oramai ridotto… all’osso da un capriolo, trovato da Maurizio Civardi…; la “chiusa” di Varena e la “piana dei mirtilli” a quota 1400 m, verso la Valle di Stava, dove sono stati reperiti alcune Helvella costifera, Helvella leucomelaena e Hypholoma capnoides. Inoltre abbiamo visitato il Parco Naturale di Paneveggio - nostra meta abituale - dove una calda giornata assolata ci ha concesso una bella e tranquilla passeggiata dal lago di Fortebuso fino e oltre la mitica “Forra del Trevignolo”; qui, tra gli altri reperti, alcune belle Melanoleuca cognata, Morchella elata e tanti altri funghetti…

var05
Giovani Morchella elata al Passo di Lavazè, fotografate insieme a Ajuga piramidalis

var06
Tipiche Morchella conica (= M. conica var. deliciosa) reperite a Malga Ora

var07
La “lezione” serale quotidiana del Dott. Galli

var08
La ‘minimostra’ permanente in albergo

Quindi in pratica, quest’anno, i funghi si trovavano solo in quota, in alto, complice il grande caldo esploso in pianura nelle ultime settimane…
Durante le giornate sono stati osservati numerosi bei fiori interessanti, sia nei prati che nel bosco, tra cui Clematis alpina, Primula farinosa, Trollius europaeus, … alcune Genziane, tra cui Gentiana campanulata, ciliata, clusii, vernus ssp. vernus… numerose Orchidee tra cui Orchis purpurea, mascula, militaris… Non sono poi mancate anche alcune erbe commestibili, più o meno raccolte da tutti, come lo spinacio di monte (Chenopodium bonus-henricii), gli strigoli (Silene inflata), la salvia dei prati (Salvia pratensis) subito finita in gustosissime frittelle, il tarassaco (Taraxacum officinale), l’acetosa (Rumex acetosa), le ortiche (Urtica dioica)...

var09
Il torrente Trevignolo si getta nel lago di Fortebuso

var10
Parte del gruppo in cammino nel Parco Naturale di Paneveggio

var11
Tipiche e mature Morchella elata (Paneveggio)

var12
Parte del gruppo in cammino verso la Forra del Trevignolo

var13
La Forra del Trevignolo, dal traballante ponte himalaiano

Non sono mancati momenti conviviali assai piacevoli; ricordo i gustosi pranzi nelle baite alpine come la Malga Varena a Passo Lavazè e la Malga Rolle a Passo Rolle… L’ultima sera, sabato, il Dott. Galli e Michele Cavada hanno cucinato per tutti una stupenda pasta con più di 50 morchelle e altre specie…

Specie fungine reperite e determinate (n. 32 con la sp.):
 Agrocybe praecox; Amanita submembranacea; Anisomyces odoratus; Boletus pinophilus; Collybia aquosa; Conocybe ochracea; Clitocybe radicellata, sinopica; Fomitopsis pinicola; Galerina uncialis; Ganoderma valesiacum; Geastrum pectinatum, quadrifidum; Gyromitra esculenta; Helvella costifera, leucomelaena; Hypholoma capnoides; Inocybe dulcamara, sp.; Micromphale perforans; Melanoleuca cognata; Morchella conica var. deliciosa, elata; Mycena conica, viscosa, laevigata; Neolentinus lepideus; Panaeolus fimicola; Pholiotina aporus; Rhizopogon vulgaris; Telephora terrestris; Xeromphalina campanella.

var14
Galerina uncialis, alla Forra del Trevignolo

var15
Il gruppo in cammino, oltre la Forra…

var16
Tipiche Helvella leucomelaena

var17
Michele Cavada e suo figlio Andrea, cucinando le morchelle…

var16a
Marisa Campesato, pulendo le morchelle... (foto Maurizio Civardi)

var16b
Continua la preparazione... (foto Maurizio Civardi)

var16c
Cotte e... tra poco mangiate! (foto Maurizio Civardi)

var18
Il gruppo al completo.Da sinistra: Franca Monticelli, dietro Alberto Veronesi con sua moglie Loredana, Michele Luongo, Celestina Perini con suo marito Giorgio Colla, Marisa Campesato con suo marito Maurizio Civardi, Sergio Galanti e sua moglie Zilma Loss, ultimo Guglielmo Gregorio. Manca solo il fotografo: Roberto Galli

Non mi resta che ringraziare tutti i Soci partecipanti, Michele Cavada e la Pensione Serenetta di Varena per l’accoglienza, la disponibilità e la collaborazione e, infine l’organizzatore-guida, cioè io che, come al solito, mi ringrazio da solo!
Ciao a tutti e… alla prossima!

Roberto Galli


torna su