links gastro
 

6/9 giugno 2019 - Weekend micologico a
Varena (Val di Fiemme)

v1
La catena dei Lagorai dai tetti di Varena…

Come da tradizione, anche quest’anno è stato realizzato a Varena (TN) - Val di Fiemme - dal 6 al 9 Giugno 2019, il consueto week-end micologico/naturalistico primaverile del Gruppo Micologico Milanese. 12 i Soci partecipanti, incluso anche 3 appartenenti al Gruppo Micologico “Santa Adele” di Buccinasco (MI). Non poteva mancare anche Roberto Pellini (e sua moglie Vittoria), Socio fedele e grande appassionato, nonché formidabile cercatore. Roberto poi si è rivelato prezioso collaboratore, e di grande aiuto nell’organizzazione delle “lezioni” serali.

v2

v3

v4
Desolazione al Passo Lavazé …

Se tutti eravamo fiduciosi e desiderosi di trascorrere qualche giorno nel verde, di cambiare aria, fuggire dal caldo della città, nonché di accrescere le proprie conoscenze micologiche e natu­ralistiche, subito la grave situazione dei boschi, in particolare al Passo di Lavazé, ci ha lasciati sconvolti e amareggiati… Come è noto lo scorso fine ottobre 2019, una terribile tempesta di vento (con vento fino a 240 Km/h) ha divelto, sradicato o strappato centinaia e centinaia di alberi in varie zone della Valle e soprattutto al Passo Lavazè e nella parte alta della Valle, fino al Parco Naturale di Paneveggio. La tempesta è stata preceduta da piogge torrenziali che hanno fatto esondare il torrente Avisio, nel fondovalle, sconvolgendone l’alveo e facendo crollare alcuni ponti. Tutti i nostri posti, vaste aree di bosco, i sentieri e le stradine che da anni percorrevamo cercando funghi non esistono più! Un vero disastro …

v5
Boschi e pascolo alla cascata di Cavalese

v6
Amanita junquillea

v7
Foresta di Anterivo

v8
Cortinarius vernus reperito al Passo Pramadiccio

v9
Gyomitra esculenta, sempre al Passo Pramadiccio

Addio boschi!!! Molte strade che entrano nelle valli laterali erano chiuse e non percorribili né in auto né a piedi … Come la Val Maggiore, la Val Moena, la Val Cavelonte ecc. A niente è servita l’escursione al Parco Naturale Monte Corno, all’agriturismo “Le Malghette”, dove il boschi sono sconvolti e, quasi, non esistono più…

v10
Il Gruppo sotto l’abete secolare di 220 anni.
Da sinistra: Giogio Colla, Roberto Pellini, Anna Seghezzi, Maurizio Civardi,
Pietro Malandra, Tina Perini, Fiorella Bassan, Giuseppe Torchio (dietro),
Vittoria Occhipinti, Marisa Campesato, Carla Bassan.
Manca il fotografo, Roberto Galli.

v11
Micromphale perforans

Il tempo è stato bello, almeno quello! Comunque, le diverse escursioni alle Bancoline di Varena e alla baita “Le Palù” (1300 m) dove il bosco è stato miracolosamente risparmiato, l’escursione nei bassi noccioleti della Salanzada (Masi di Cavalese, 900 m), nel fondovalle, rimasti intatti e altre escursioni all’Alpe Cauriol, alla cascata di Cavalese e alla piana dei mirtilli (Passo Pramadiccio), hanno permesso di raccogliere circa una trentina di specie…

v12

v13
La “lezione” serale del Dott. Galli

v14
Verso l’Alpe Cauriol

Specie fungine reperite e determinate (n. 33):
Agrocibe semiorbicularis; Amanita junquillea;Anisomyces odoratus; Bolbitius vitellinus, vitellinus f. gracilis; Calocybe gambosa; Clitocybe sinopica;Collybia dryophila; Cortinarius vernus, e un altro sp.; Fomitopsis pinicola; Geastrum pectinatum; Gyromitra esculenta;Hypholoma fasciculare; Inocybe dulcamara, e altre due spp.;Lycogala epidendron; Marasmius oreades;Melanoleuca subalpina;Micromphale perforans; Morchella elata;Mycena alcalina, pura;Panaeolus subbalteatus;Phaeolus schweinitzii; Pholiotina aporus; Pluteus cervinus; Polyporus arcularius; Russula cyanoxantha var. pelereaui; Strobilurus esculentus; Suillus viscidus; Trametes hirsuta.

Tra le specie più interessanti segnalo: Cortinarius vernus, Pholiotina aporus, Panaeolus subbalteatus.

v15
Pholiotina aporus

v16
Bolbitius vitellinus (foto Maurizio Civardi)

v17
Gentiana clusii

Non mi resta che ringraziare tutti i Soci partecipanti, Michele Cavada e tutta la Pensione   Serenetta di Varena per l’accoglienza, la disponibilità e la collaborazione e, infine, tutta l’organizzazione compreso, naturalmente, il sottoscritto!

 Ciao a tutti, alla prossima!      

Roberto Galli



torna su